Vini dalle Terre degli Imperiali

Innovazione, Tradizione, Selezione

L’Innovazione è lo spirito che guida il nostro lavoro con uno sguardo al domani, la Tradizione il nostro ingrediente principale, che ci tiene legati alle nostre origini. La Selezione è la filosofia che ci porta ad una scelta accurata di tutte le materie prime.

Da tre generazioni ci prendiamo cura dei nostri vigneti, per far sì che le uve che raccogliamo diventino i migliori vini per la nostra e la vostra tavola.

Origini semplici, prodotti genuini e autentici del Salento: vitigni autoctoni, allevati e coltivati come da tradizione.

È nonno Angelo il primo ad amare la sua terra e a coltivare i primi vigneti. Il primo a trasmettere tutta la sua passione e dedizione al figlio Giuseppe, il quale, nel 1991, prende in gestione e poi acquista circa 30 ettari di vigneto nella nota “Terra degli Imperiali”.

tre generazioni schiena

La storia

Dall’immediato successo dei primi vini prodotti, nasce la voglia di investire sulla produzione, ampliando significativamente la varietà di vini proposti.
Oggi l’azienda produce rossi di notevole struttura e complessità aromatica da uve di Negroamaro, Primitivo, Susumaniello e bianchi dalla spiccata freschezza e mineralità da uve di Chardonnay, Malvasia Bianca e Fiano.

Dal 2013 si affianca al padre Giuseppe anche Angelo e l’Azienda inizia ad affacciarsi al panorama internazionale, partecipando a fiere specializzate e iscrivendo i propri vini ai concorsi enologici, riscuotendo sempre più consensi e successi.
I vini proposti non sono più presenti solo entro i confini nazionali: anche all’estero sempre più clienti si affezionano ed iniziano a riconoscere le qualità e le caratteristiche che contraddistinguono fin dalle origini il marchio Schiena.

Giuseppe Schiena
lavoro nei campi

La filosofia

Il segreto di questo successo sta nel saper coniugare proprio Tradizione ed Innovazione: dal recupero degli antichi metodi di allevamento dei vigneti alle più moderne ed innovative tecniche di trasformazione, dalla scelta delle migliori uve in vigna ad un limitatissimo utilizzo di anidride solforosa in cantina.

Il frutto integro e profumato è l’unica possibile base di partenza per un vino dalla qualità impeccabile. Da questo presupposto nasce l’impegno a porre massima cura e attenzione verso la gestione dei vigneti.
Tre generazioni lavorano per garantire il migliore ingrediente di un vino dalla qualità impeccabile. Nella terra di Schiena si lavora quasi 365 giorni all’anno, usando gli occhi, le mani, la mente ed il cuore. E questa estrema devozione, riassunta in vendemmie rigorosamente a mano, rende possibile ottenere uve sane e profumate, senza dover ricorrere a sostanze chimiche.
La dimensione familiare dell’azienda è una scelta ben precisa, l’unica che permette di concentrare tutta l’attenzione sulla qualità e genuinità del prodotto e di porre il Cliente al centro di un servizio accurato e personalizzato.

Il Territorio

I vigneti sono situati nell’agro di Francavilla Fontana, territorio che dal sud dell’Altopiano delle Murge raggiunge il confine con il Salento e la Valle d’Itria.

I terreni sono a medio impasto-limosi, con buona presenza di scheletro e godono di un microclima generalmente favorevole allo sviluppo di uve ricche di sostanze coloranti e aromatiche.

Siamo nella terra dei trulli, dove il sole intenso scalda il frutto e lo concentra, mentre la notte gli dona refrigerio e delicati profumi.

trulli

Le Linee dei Vini

Linea Innovazione

Innovazione è la Linea Schiena Vini che descrive la nostra voglia di guardare al futuro, di crescere e migliorare ogni giorno, portando innovazione anche in un sorso di vino.
Un vino autentico e piacevole, dalla grande facilità di beva che conquista e appaga sia i consumatori più giovani,
sia un pubblico più esperto e maturo.

Linea Tradizione

Tradizione è la Linea Schiena Vini che racconta le nostre origini in un calice di vino.
Origini di una Terra ricca di cultura e storia, abitata da popoli antichi che hanno lasciato il segno nel corso dei secoli.
Segni indelebili che ritroviamo, ogni volta, nell’armonia dei profumi e dei colori di questi vini.

Linea Selezione

Selezione è la Linea Schiena Vini che guarda all’eccellenza.
Solo prodotti di altissima qualità, uve altamente selezionate e processi produttivi che ci garantiscono standard qualitativi degni di nota.
Vini per veri intenditori.

Li Briganti

Li Briganti” è la Linea che vuole rappresentare il connubio tra innovazione e tradizione. Il passato, ricco di conoscenza, sapienza e cultura popolare si avvicina al presente, guardando al futuro. È la riscoperta di antichi vitigni quasi dimenticati, ripresi e valorizzati dalle tecniche più moderne di coltivazione e trasformazione. Per creare vini unici, prestigiosi, indimenticabili.

I Vini

Innovazione

Linea Innovazione

albachiara malvasia bianca

Albachiara

Malvasia Bianca
Salento IGP
rugiada chardonnay

Rugiada

Chardonnay
Salento IGP
tre compari primitivo

Tre Compari

Primitivo
Salento IGP
enneoro negroamaro

Enneoro

Negroamaro
Salento IGP

Tradizione

Linea Tradizione

il castellano fiano

Il Castellano

Fiano
Puglia IGP
dama negroamaro rosato

Dama

Negroamaro Rosato
Salento IGP
messapico salice salentino

Messapico

Salice
Salentino DOP
impero primitivo manduria

Impero

Primitivo
Manduria DOP

Selezione

Linea Selezione

angioino primitivo manduria

Angioino

Primitivo
Manduria DOP

Li Briganti

Linea Li Briganti

segnaposto_minutolo

Li Briganti

Minutolo
Salento IGP
segnaposto_malvasia nera

Li Briganti

Malvasia Nera
Salento IGP
segnaposto_susumaniello

Li Briganti

Susumaniello
Puglia IGP

La Cantina Ecosostenibile

logo SO2 anidride solforosa

Utilizzo minimo di anidride solforosa

L’anidride solforosa viene utilizzata come antisettico ed antiossidante solo nei casi in cui è fortemente necessaria al mantenimento degli standard di qualità. Questo permette di arrivare in bottiglia con concentrazioni di anidride solforosa molto contenuti rispetto alla norma. La bassa presenza di questo prodotto rende il vino più salubre e genuino prevenendo eventuali intolleranze.

logo chiarificazioni

Utilizzo minimo di chiarificanti

Le chiarifiche effettuate per il raggiungimento della necessaria stabilità del vino, vengono fatte con prodotti naturali no di sintesi e, tra questi, vengono preferiti prodotti di origine vegetale a discapito di quelli di origine animale che possono portare ad intolleranze e allergie.

logo filtrazioni

Utilizzo minimo di filtrazioni

Le filtrazioni con setti filtranti, capaci di conferire al vino una immediata pulizia, sono ridotte al minimo e vengono effettuate solo se fortemente necessarie. Le filtrazioni infatti impoveriscono in maniera più o meno accentuata il vino per cui viene privilegiata la sedimentazione naturale che avviene in un periodo di tempo molto più lungo ma è rispettosa delle caratteristiche organolettiche del vino.

logo vetri

Utilizzo di vetri leggeri ecosostenibili

Per la produzione del vetro si utilizzano combustibili fossili che immettono nell’atmosfera una grande quantità di anidride carbonica; non solo, anche il trasporto di bottiglie di vetro spesse e pesanti aumenta la produzione di CO2 a parità di bottiglie trasportate. L’utilizzo di vetri leggeri ottenuti utilizzando una minore quantità di combustibili fossili, riduce sensibilmente la produzione di CO2 in atmosfera.

logo vigneto

Il Vigneto

La gestione fitosanitaria dei vigneti segue i criteri della difesa integrata.

Il controllo delle principali crittogame avviene tramite continui monitoraggi ed opportuni interventi di irrorazione della vegetazione con principi attivi registrati sempre tenendo presente e rispettando i periodi di carenza.

Il controllo della tignoletta della vite avviene tramite trappole a feromoni utili a determinare il momento più opportuno per effettuare l’eventuale trattamento. La lotta utilizza sempre più frequentemente metodi e principi attivi registrati per la difesa biologica come ad es. il Bacillus Thuringensis per il contenimento naturale delle popolazioni di tignoletta oltre che la metodica della confusione sessuale attualmente in sperimentazione.

Il controllo delle infestanti avviene solo attraverso metodi meccanici con fresatrici od aratri interceppo evitando categoricamente l’impiego di diserbanti di sintesi pericolosi a causa della loro capacità di inquinare le falde freatiche.

Non sono utilizzati metodi di forzatura come la concimazione o l’irrigazione in modo tale da mantenere sempre ottimale il rapporto tra la vegetazione e la produzione contenendo il più possibile quest’ultima.

I Premi ricevuti